Salta al contenuto

Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie così da permettere a noi, e ai nostri partner, di ricordarci di Lei, di comprendere come Lei utilizzi il nostro sito e per fornirLe materiale pubblicitario in linea con i Suoi interessi. Per maggiori informazioni riguardo all’utilizzo dei cookie in questo sito e la misura in cui Lei possa rifiutare l’utilizzo dei cookie La invitiamo a cliccare qui.  Continuando ad utilizzare questo sito, Lei acconsente all’uso dei cookie ed alla nostra Politica sulla privacy.
Può fornirci le Sue informazioni personali, come l’indirizzo e-mail, attraverso il nostro sito web.  Per maggiori informazioni riguardo alle modalità con cui noi raccogliamo, utilizziamo e condividiamo tali informazioni cliccare qui.  Fornendoci le Sue informazioni personali, Lei acconsente all’utilizzo da parte nostra di tali informazioni ai sensi della nostra Politica sulla privacy. 

Valorizzare le caratteristiche della fibra per ottimizzare la qualità

I dati più recenti di USTER® STATISTICS offrono ai filatori un maggiore vantaggio competitivo

Sin dal 1957 i famosi parametri di USTER® STATISTICS rappresentano una risorsa fondamentale per l’analisi della qualità delle fibre e dei filati tessili. Nell’edizione attuale,  USTER® STATISTICS 20181, sono presenti nuove possibilità di miglioramento ulteriore della qualità con categorie di dati ancora più attuali.

Il valore di USTER® STATISTICS è riconosciuto in tutto il mondo e consente ai produttori di filati e ai loro partner commerciali di mettere a confronto in modo oggettivo i livelli di qualità con gli standard internazionali di mercato.

Tra le tante caratteristiche qualitative introdotte per la prima volta nell’USTER® STATISTICS 2018 ce ne sono due che rispondono alle necessità di cambiamento del mercato e trattano delle caratteristiche delle fibre. L’analisi di questi risultati offrirà ai filatori un’importante opportunità per produrre filati con una qualità omogenea2.


Allungamento della fibra

L’allungamento della fibra dipende più dal tipo di cotone che dalla stessa lunghezza della fibra. L’allungamento della fibra, unitamente alla sua tenacità, influenza anche l’allungamento del filato e quindi la produzione del filato. Dove sono presenti valori più alti, si registrerà una migliore resa nell’azienda di tessitura. Per questo motivo è stato naturale inserire l’allungamento delle fibre nel prossimo USTER® STATISTICS.

L’analisi dei database USTER ha evidenziato che la correlazione tra l’allungamento della fibra e quello del filato è pari all’85%, in un filato ad anello di cotone pettinato. Sebbene il moltiplicatore di torsione e la velocità di produzione del filato abbiano un grande impatto sull’allungamento della fibra, l’origine dell’allungamento del filato è determinato dalla fibra.


Distinzione tra il nep del rivestimento esterno del seme e quello della fibra

La distinzione tra il nep (piccoli grovigli) nella fibra e quello sul rivestimento esterno del seme ha una certa rilevanza  nell’USTER® STATISTICS 2018 e ci si è basati su osservazioni di mercato.

Il conteggio totale dei nep è rappresentato dalla somma dei nep presenti nelle fibre e sul rivestimento esterno dei semi. Un numero elevato di nep indica una ginnatura aggressiva, bassa maturità e scarsa manutenzione del raccolto e della ginnatura meccanica.

Le aziende di sgranatura oggi si focalizzano sempre più sulla produttività che sulla qualità. Inoltre, non si sono modernizzate per soddisfare i volumi crescenti di cotone. Questo mette in luce quanto sia diventato importante per le aziende di filatura effettuare valutazioni accurate del cotone: questo può essere fatto valutando separatamente i nep presenti nelle fibre e quelli invece presenti sui rivestimenti dei semi.

Le aziende possono ottimizzare i tempi macchina, gestire il singolo nep e rimuoverlo con efficienza. Il filatore può anche prevedere con precisione il livello di puntini bianchi nei tessuti generati dal filato dopo la tintura. Un numero elevato di nep nelle fibre, in particolare in quelle non ancora mature, può causare questi puntini bianchi.

Analizzando i nep nelle fibre in fase di avvio di produzione, le aziende possono affinare i loro processi – come ad esempio puntare sulla riduzione dei nep nella fibra durante la fase di cardatura.

Grazie a USTER® STATISTICS 2018, i filatori possono tarare il settaggio per cardare, confrontare i residui con la schermata di processo dei nep e avere un paragone con le altre aziende di produzione. Inoltre, se si monitora anche la maturità, è possibile per le aziende di filatura evitare o comunque ridurre il costo dei puntini bianchi. Di fatto è possibile impiegare il filato con un altro utilizzo, come ad esempio le t-shirt sbiancate, dove i nep creati da fibre non mature sono meno visibili.


Sommario

L’allungamento della fibra e i nep nella fibra e sui rivestimenti esterni del seme raprresentano due facili esempi di come sia fondamentale mantenersi aggiornati rispetto ai trend dell’industria. Infatti, le crescenti richieste dei clienti in un mercato peraltro sempre più competitivo, spinge ogni produttore tessile a cogliere qualsiasi opportunità di migliorare la propria qualità su scala mondiale, come suggeriscono i modelli sviluppati di  USTER® STATISTICS.


In merito a USTER

Grazie ai modelli internazionali introdotti da USTER® STATISTICS, Uster Technologies offre ai produttori e ai buyer di filati un linguaggio condiviso. In questo modo i produttori possono essere sicuri, in ogni fase della filiera tessile, che il filato soddisfi le loro esigenze. Per un produttore di filati, USTER® STATISTICS rappresenta standard unici confrontati con modelli riconosciuti su scala internazionale.  Dal 2018, USTER® STATISTICS è disponibile come applicazione per PC e su altri device mobili.


Visita il nostro sito web.
https://www.uster.com/unb51

1 Source: https://www.uster.com/en/servi...

2 Source: https://www.uster.com/unb51