Salta al contenuto

Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie così da permettere a noi, e ai nostri partner, di ricordarci di Lei, di comprendere come Lei utilizzi il nostro sito e per fornirLe materiale pubblicitario in linea con i Suoi interessi. Per maggiori informazioni riguardo all’utilizzo dei cookie in questo sito e la misura in cui Lei possa rifiutare l’utilizzo dei cookie La invitiamo a cliccare qui.  Continuando ad utilizzare questo sito, Lei acconsente all’uso dei cookie ed alla nostra Politica sulla privacy.
Può fornirci le Sue informazioni personali, come l’indirizzo e-mail, attraverso il nostro sito web.  Per maggiori informazioni riguardo alle modalità con cui noi raccogliamo, utilizziamo e condividiamo tali informazioni cliccare qui.  Fornendoci le Sue informazioni personali, Lei acconsente all’utilizzo da parte nostra di tali informazioni ai sensi della nostra Politica sulla privacy. 

I CONTRIBUTI DELL’INDUSTRIA DEL COTONE AMERICANO A COTTON USA HANNO UN RUOLO FONDAMENTALE NELLO SVILUPPO DEI MERCATI DI ESPORTAZIONE

Globale

PER DISTRIBUZIONE IMMEDIATA
CONTATTO:  Jenn Sarter jsarter@cotton.org

WASHINGTON, D.C. (22 gennaio 2018) – Dieci organizzazioni di cotone statunitense si sono impegnati a fornire contributi da parte dell’industria nel 2018 a supporto delle attività di costruzione della domanda di Cotton Council International (CCI), il braccio dedicato alla promozione delle esportazioni di National Cotton Council (NCC), con sede a Washington, D.C.


“I nostri coltivatori credono che contribuire a CCI sia un investimento nel futuro della nostra industria e in definitiva sia essenziale per il nostro successo” ha dichiarato Steve Verett, Vice Presidente Executive di Plains Cotton Growers. “Il lavoro che fanno è vitale per aiutare a garantire che il resto del mondo sappia perché il cotone statunitense è un prodotto superiore che vale la pena di essere acquistato. Il fatto che l’80% del cotone americano venga esport”ato sottolinea la necessità di un sano mercato di esportazione”.


I contributi dell’industria del cotone americano aiutano CCI a costruire mercati di esportazione per la fibra di cotone statunitense, il filato e altri prodotti in cotone, e costituiscono un inestimabile supplemento al finanziamento del programma di Market Access Program (MAP) del Foreign Agricultural Service di USDA e del programma Foreign Market Development (FMD). CCI è il maggior destinatario di fondi MAP e FMD per la promozione del cotone americano all’estero. 


L’utilizzo da parte di CCI dei fondi provenienti da USDA e dalle organizzazioni di cotone statunitense ha permesso di costruire una domanda di esportazione di cotone americano in modo efficiente e di migliorare i ritorni economici di 18.500 aziende di cotone negli Stati Uniti. CCI promuove il cotone americano in più di 50 paesi attraverso il marchio COTTON USA™. Solo lo scorso anno, buyer e venditori lungo la filiera tessile globale hanno condotto più di 2.100 incontri di business durante gli eventi COTTON USA con lo scopo di aumentare le esportazioni di cotone americano.


“CCI mette in risalto la qualità, la sostenibilità, la trasparenza, il valore premium e l’innovazione del cotone americano, caratteristiche che lo rendono il cotone di cui il mondo si fida” commenta Bruce Atherley, Executive Director di CCI. “Sono fermamente convinto che ogni settore debba mettersi in gioco per avere successo. Per questo, i nostri contributi dell’industria del cotone degli Stati Uniti sono fondamentali per rendere il cotone americano la fibra preferita da cotonifici, produttori, brand, retailer e consumatori in tutto il mondo.


I mercati di esportazione sono fondamentali per l’industria del cotone americano, in quanto quasi tutto il cotone coltivato negli Stati Uniti viene esportato sotto forma di fibra o di filato di cotone. E gli Stati Uniti sono il principale esportatore di fibra di cotone al mondo, attualmente con una quota globale del 39%, più del triplo di quella di qualsiasi altro paese. Nella campagna di commercializzazione 2016, l’industria del cotone americano ha esportato 18,4 milioni di balle di fibre di cotone grezzo e di tessuti in cotone. La campagna di commercializzazione 2016 è stata la seconda più alta tra le esportazioni di fibra grezza e le esportazioni hanno raggiunto 14,9 milioni di balle.


CCI ringrazia le seguenti organizzazioni per il loro supporto: National Cotton Council; Cotton Incorporated; American Cotton Shippers Association; AMCOT, California Cotton Alliance; Committee for Cotton Research; ICE Futures U.S.; Plains Cotton Growers, Inc.; Southern Cotton Growers, Inc.; Supima e i produttori di cotone americani.


# # #
Cotton Council International (CCI) è l’associazione no-profit che promuove la fibra di cotone degli Stati Uniti e i prodotti in cotone in tutto il mondo attraverso il marchio COTTON USATM. CCI opera in più di 50 paesi con 20 uffici in tutto il mondo. Con più di 60 anni di esperienza, la mission CCI è rendere il cotone americano la fibra preferita da cotonifici e produttori, brand e retailer e consumatori, portando un valore aggiunto in grado di offrire profittabilità all’industria del cotone americano e indirizzare la crescita delle esportazioni di fibra, filato e altri prodotti in cotone. Per maggiori informazioni visitare il sito www.cottonusa.org.